Sostieni Siroco

Contribuisci alle attività culturali di Siroco Vog.l.iamo a SudEst con un contributo volontario una tantum o periodico.

Fare cultura costa.

Masterclasses con il M° R. Cappello e M° D. Scalabrin Shurhùq MasterMusic "Città di Gallipoli" scadenza iscrizioni 31 luglio

Nato dall’intento di creare un momento di sospensione, di equilibrio tra i colori e le armonie della musica e l’incantevole patrimonio artistico-naturale della città jonica, lo Shurhùq MasterMusic “Città di Gallipoli” è alla quinta edizione.

Il progetto si pone come obiettivo quello di insegnare ai giovani come studiare ed ai più esperti come migliorare il proprio metodo di studio ampliando il proprio repertorio. Tutto nell’interazione tra il settore moderno e quello classico.

 Guarda dove

Lo Shurhùq MasterMusic “Città di Gallipoli”, alla sua quinta edizione, è promosso dall'Associazione Culturale "Siroco Vo.g.liamo a SudEst" (www.shurhuq.it) che opera sul territorio gallipolino dal 2000 e che ha al suo attivo rassegne e produzioni musicali e teatrali di successo e di grande seguito di pubblico, oltre a varie attività legate alla divulgazione del patrimonio artistico-culturale e al volontariato. Shurhùq è il nome delle rassegne di Siroco e dell'Ensemble di musicisti salentini costituitosi nel 2012.

Shurhùq MasterMusic “Città di Gallipoli” nasce con l’intento di creare un momento di sospensione e di equilibrio tra i colori e le armonie della musica e l’incantevole patrimonio artistico-naturale della città jonica. I corsi sono rivolti a musicisti professionisti e a tutti gli studenti che desiderino perfezionarsi approfondendo ulteriormente le conoscenze tecniche e stilistiche e affinando le proprie capacità espressive con docenti di elevato profilo professionale.

Le Masterclasses di Pianoforte e Violino si terranno nel Castello Angioino ed è aperta ad allievi senza limite d’età e di ogni livello che seguiranno un percorso di studio intenso e stimolante, personalizzato e concordato con il docente. Si articolerà in cinque in lezioni secondo un orario che verrà comunicato. Distingue gli studenti effettivi, che seguono le lezione e apprendono anche dall’esperienza dei colleghi, dagli uditori che non partecipano direttamente alla didattica ma hanno l'opportunità di assistere a tutti i corsi.

Nella serata di venerdì 25 agosto si terrà il concerto finale dei partecipanti. Gli iscritti potranno coniugare allo studio visite guidate e gite in kayak a cura dell’associazione alla scoperta delle bellezze artistiche e naturali del territorio.

Per informazioni, scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure contattare il Direttore Artistico prof.ssa Mariarita Schirosi (3494927938).

IL TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI È PROROGATO AL 31 LUGLIO 2017 e fino al raggiungimento del numero massimo di iscritti previsto dal docente.

 

Masterclass di Violino
Docente M° Dino Scalabrin (Gallipoli, Castello Angioino 18-22 luglio 2017)
Allievo Effettivo (una lezione al giorno + concerto)     €30 iscrizione - €350 frequenza
Allievo Uditore:                                                      €50 iscrizione

 

Masterclass di Pianoforte
Docente M° Roberto Cappello (Gallipoli, Castello Angioino 21-25 agosto 2017)
Allievo Effettivo (una lezione al giorno + concerto)     €30 iscrizione - €350 frequenza
Allievo Uditore:                                                      €50 iscrizione

 

 

Roberto Cappello

Shurhùq mastermusic 2015Considerato tra i maggiori pianisti della scena musicale internazionale, Roberto Cappello, ha al suo attivo migliaia di concerti in tutto il mondo. Ha iniziato gli studi musicali con il padre, suonando fin da giovanissimo tanto il pianoforte quanto il violino, destando subito notevole interesse per l’esordio come “enfant prodige” a soli sei anni presso la Kontzerthaus di Vienna. Ha proseguito lo studio del pianoforte con il maestro Rodolfo Caporali presso l’Accademia di Santa Cecilia a Roma, dove si è diplomato nel 1974. Da quel momento iniziano le affermazioni ai concorsi: “Città di Senigallia”, “Maria Canals” di Barcellona, Il nazionale “di Treviso”, fino alla consacrazione definitiva nel 1976 con il conseguimento del Primo Premio al Concorso Pianistico Internazionale “Feruccio Busoni” di Bolzano, che da 25 anni non veniva assegnato ad un pianista italiano. Da allora la brillante carriera internazionale presso i più importanti teatri del mondo e per le Istituzioni  musicali più prestigiose. E’ ospite regolare  inoltre  dei più importanti Festivals internazionali (Besancon, Stresa, Bergamo e Brescia, Spoleto, Husum ecc.). Nel 1988 in occasione dell’EXPO è stato invitato a tenere una serie di concerti in Australia. Nel 1991 ha inciso i valzer di Johannes Strass nelle trascrizioni virtuosistiche dei più famosi pianisti del passato e recentemente l’intero corpus dei Lieder di F. Schubert trascritti per pianoforte da F. Liszt. Nel 1994 ha inaugurato la stagione da camera del teatro alla Scala di Milano e nel 1995 la stagione da camera dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma eseguendo i 12 Studi Trascendentali di F.Liszt. Nel 1996 ha tenuto concerti con l’Orchestra  Nazionale della RAI a Frankfurt, Berlin, Hamburg, Dresda, Kiel.  Tra il 1997 e il 1998 ha tenuto una serie di concerti a Vienna, Budapest, Zagabria, Belgrado ,Bruxelles, Anversa e Parigi, nella doppia veste di solista e direttore. Nel 2000 ha sostenuto una serie di recital in Gran Bretagna. Nel 2001 la RAI lo ha invitato ad inaugurare le celebrazioni di Giuseppe Verdi nel centenario della morte, eseguendo parafrasi  di F.Liszt. Per l’elevato livello di virtuosismo, non disgiunto dal contenuto musicale, Roberto Cappello è uno dei pochi pianisti italiani che ha scelto di misurarsi in modo sistematico con le ardite pretese tecnico-musicali di F.Liszt.

Ruolo importante riveste l’attività cameristica in collaborazione con il quartetto Kodaly e il violoncellista Franco Maggio Ormezowsky. Tiene regolarmente Master-class all’università di Brisbane in Australia, Husum in Germania, Accademia F.Liszt a Budapest e molti seminari nei Conservatori di tutto il mondo. E regolarmente invitato a presiedere le Giurie di concorsi pianistici nazionali ed internazionali.

 

 

 

 

 

Dino Scalabrin

Inizia gli studi violinistici con l’allora primo violino del Teatro alla Scala M° Mario Ferraris e nel 1990 si diploma sotto la guida del M° Giacomo Agazzini (Primo Violino del Quartetto di Torino) presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria, dove sucessivamente si laurea in Didattica della Musica e prosegue gli studi in Didattica Strumentale. Studia composizione con il M° Carlo Mosso e si perfeziona in interpretazione violinistica sotto la guida di maestri di fama internazionale come Mauro Catalano (Primo violino dell’Orchestra Angelicum di Milano), Giovanni Guglielmo (nei seminari “Tartini” di Padova in cui vince anche la borsa di studio) e Massimo Marin (spalla del Teatro Regio e del Teatro alla Scala).

Svolge per più di nove anni un’intensa attività di musica da camera in duo con la pianista Silvia Belfiore perfezionandosi con il duo Gulli-Cavallo (Master di Reggio Emilia) e il M° Pier Narciso Masi (Accademia Internazionale di Imola) esibendosi in importanti Teatri e Festivals Italiani. Cura la revisione per la casa editrice Polyhymnia e incide la “Seconda sonata popolaresca italiana” di Luigi Peracchio inserendola nel CD “Tradizione popolare e linguaggio colto nell’800 e 900 musicale piemontese” a cura dell’Istituto per i beni culturali in Piemonte (1998), composizioni di Respighi, Perosi (prima registrazione assoluta dell'opera omnia per violino e pianoforte) e Petrassi il quale eccezionalmente in una sua lettera ringrazia “di cuore per la bella esecuzione del mio lavoro che ho apprezzato particolarmente per l’incisività esecutiva e la giusta comprensione della musica”.

Nel 1990 vince la selezione come prima parte nell’Orchestra Giovanile MozartMilano con la quale partecipa al Festival di Rovereto e incide per la Fonit Cetra le Sinfonie di Mozart nn. 36 e 38. Nel 1993 si trasferisce ad Oporto dopo aver vinto il concorso internazionale per l'Orquestra Classica (orchestra nazionale portoghese) dove regolarmente i concerti vengono trasmessi in diretta per la Radio Diffusão Portughesa. Negli stessi anni partecipa al Festival Internazionale di Segovia, al “Festival Internacional do Porto” e alla tournée in Francia e Spagna. Nel 2000 con il Quartetto “Ad Melodiam” oltre ad un’intensa attività concertistica incide i Sei Divertimenti di Paisiello per flauto e archi per la casa discografica Nicolò di Avellino. In seguito fonda il “Promenade Ensemble” entrando così, con i propri arrangiamenti, nell’affascinante mondo del Tango di Astor Piazzolla. Grazie al notevole successo riscontrato durante i concerti la formazione inizia una proficua collaborazione con il corpo di ballo del Teatro di Sanremo che si concretizza nell’allestimento di uno spettacolo incentrato sul Tango e la sua passionalità. Fondatore e spalla dell’Orchestra Amadeus di Trecate, primo violino e solista in numerose formazioni cameristiche e orchestrali, primo violino e fondatore del Quartetto di Novara, svolge intensa attività concertistica nei più importanti teatri italiani, in Svizzera, Francia, Portogallo, Spagna, Libano, India e Malesia. Collabora con prestigiose Orchestre tra le quali Regionale del Lazio, Filarmonici di Torino, Arturo Toscanini di Parma, Regionale Marchigiana, Carlo Coccia di Novara, Stabile di Bergamo, Filarmonica Italiana, Pomeriggi Musicali di Milano, Classica di Oporto, Accademia della Scala, Pegasus Chamber Orchestra della Svizzera con la direzione, tra i più illustri maestri, di Anton Guadagno, Giuseppe Garbarino, Marcello Rota, Piero Bellugi, James Levine, Marcello Viotti, Omri Hadari, Luis Izquierdo, Gianandrea Noseda e con solisti come Ivry Gitlis, Jarosław Ormezowski, Luciano Pavarotti, Placido Domingo, José Carreras, Aaron Rosand, Renato Bruson, Bruno Canino, Paul Badura-Skoda e Maria João Pires. Con l’Orchestra dei Filarmonici di Torino ha partecipato a diverse edizioni del “Pavarotti and Friends” e al celebre concerto dei Tre Tenori trasmesso in mondovisione.

Violinista eclettico, coniuga sempre l’amore per il repertorio classico all’interesse per le sonorità dei generi leggeri. Giovanissimo entra a far parte di un gruppo che contamina il rock con la musica popolare piemontese incidendo il disco “Dulcamara” dal nome dell’ononimo gruppo con cui suona, tra i tanti eventi, anche al concerto conclusivo del GenFest al PalaEur davanti a Papa Giovanni Paolo II e a 20000 persone, per poi collaborare con artisti del calibro di Eric Clapton, Liza Minelli, Clive Bunker, Paco de Lucia, Julio Iglesias, Giorgio Conte, Tullio De Piscopo, Edoardo Bennato, Enrico Ruggeri, Umberto Tozzi, Gianni Morandi, Fiorella Mannoia, Lucio Dalla, Aleandro Baldi e Andrea Bocelli incidendo con loro importanti e famosi dischi. Nella sua continua ricerca-azione musicale con l’amico pianista e compositore Rodolfo Matulich incide la colonna sonora del film Joy - Scherzi di gioia film fiabesco del 2002, diretto dal regista Adriano Wajskol e la coinvolgente “Sinfonia della Croce”, l’intenso capolavoro in tre tempi dedicato a Papa Giovanni Paolo II. L’amore per il Salento e la collaborazione con l’Associazione “Siroco Vo.g.liamo a SudEst” di Gallipoli, lo porta a fondare AnxaQuartet e Shurhùq Ensemble, formazione per la quale, tra i più insigni progetti, ha curato gli arrangiamenti nell’opera “Sombras” rappresentata in diversi teatri riscontrando un notevole successo di critica e di pubblico.

Dal 1991 ha iniziato ad affiancare all’esperienza esecutiva un sempre più florido interesse per la didattica insegnando in prestigiose istituzioni civiche musicali (Alba, Tortona, Ovada, Novara), dal 2001 è docente di Violino nelle Scuole Secondarie ad ordinamento strumentale e dal 2012 è titolare della cattedra di Violino e Musica d’Insieme al Liceo Musicale “F. Casorati” di Novara. È, spesso, invitato a far parte della giuria in concorsi nazionali e internazionali. Nel 2005 istituisce con la pianista Mariarita Schirosi il Centro Studi Crescendo Musicale di Galliate, intendendo promuovere le arti espressive, divulgare il patrimonio artistico e accompagnare i giovani studenti e cultori della musica in vari percorsi di studi musicali. In più di dieci anni di attività il Centro Studi ha organizzato Concerti, Masterclasses, Rassegne musicali, Laboratori e Corsi, collaborando con le realtà associative e culturali del territorio novarese coinvolgendo un considerevole numero di partecipanti e sostenitori. Negli ultimi anni mette a disposizione la sua lunga esperienza dirigendo l’Orchestra da Camera del Liceo Musicale di Novara con la quale, tra i numerosi concerti, partecipa al progetto LAIV (Laboratorio delle Arti Interpretative dal Vivo, promossa dalla Fondazione Cariplo e con il patrocinio della Regione Lombardia) esibendosi in varie produzioni al Teatro Elfo Puccini di Milano, mentre con l’Orchestra Giovanile Sinfonica VerdeAzzurra di Galliate, da lui stesso fondata, ha già realizzato importanti progetti tra cui l’incisione di un disco, un concerto all’EXPO di Milano e un tour in Svizzera.

 

 

 

Allegati:
Scarica questo file (Presentazione e Regolamento 2017.pdf)Piano Masterclass M° Cappello[presentazione e regolamento]1004 kB

Partnership

Shurhùq Newsletter