Login

Sostieni Siroco

Contribuisci alle attività culturali di Siroco Vog.l.iamo a SudEst con un contributo volontario una tantum o periodico.

Fare cultura costa.

Isabella Carloni - Viola di Mare

Ispirata a una vera vicenda siciliana, Viola di mare è la storia di Pina che, alla fine dell’800, nella Sicilia in piena vicenda garibaldina, s’innamora di un’altra donna e per poter vivere quest’amore proibito, sfuggendo alla furia di suo padre e alla grettezza del paese, accetta di vivere travestita da uomo per il resto della sua vita.

Viola di Mare rappresenta un’interessante versione teatrale del romanzo "Minchia di Re" composto dallo scrittore siciliano Giacomo Pilati da cui è stato tratto nel 2009 il film "Viola di Mare" per la regia di Donatella Maiorca, con Valeria Solarino, Isabella Ragonese e colonna sonora di Gianna Nannini.

 

La storia di Pina riflette anche la Storia più grande del Risorgimento italiano. La menzogna del suo corpo travestito è anche la menzogna di un Paese che in quegli anni sta nascendo, fra promesse tradite e speranze disattese. La ribellione di Pina sarà anche, per l’isola, un esempio di libertà che andrà a incidere sugli animi più della legge dei potenti, fatta di promesse e di catene.

Con grande vigore interpretativo Isabella Carloni ci cala nella realtà non troppo lontana di una Sicilia che non vuol sapere, che non vuole accettare, e ci fa assaporare i profumi e le sfumature di una terra così solare, così grande e cosi piccola allo stesso tempo, che guarda il mare a braccia aperte ma da quello si fa isolare.

 

Isabella Carloni - Attrice, cantante e regista. Ha lavorato come interprete per molti registi della scena contemporanea (fra gli altri Carlo Cecchi, Toni Servillo, Marco Baliani, Carlo Cerciello, Elio De Capitani). Parallelamente conduce da anni una personale ricerca sulla drammaturgia della voce, che l’ha portata a sperimentare nuove creazioni teatrali, di cui è autrice e interprete. Fra queste: Giovanna (Premio Iceberg di Bologna e Biennale di Lisbona), l’originale narrazione Circe o il profumo dei maiali, il concerto teatrale Inventario delle cose certe, dedicato a Joyce Lussu, con le musiche originali dei Maestri Carlo Boccadoro e Filippo del Corno e la regia di Marco Baliani, Via dei dollari, un concerto teatrale con la Contrada Merla sulla fisarmonica come strumento "migrante", Lo sguardo rubato, un percorso teatrale e musicale dentro la tradizione del velo in Occidente, con il Maestro fisarmonicista Christian Riganelli.

Partnership

Shurhùq Newsletter